27-28 giugno sciopero dei penalisti italiani, e manifestazione nazionale a Roma, per denunciare “la compromissione del diritto dell’imputato a essere giudicato dal medesimo giudice che ha raccolto la prova in dibattimento”, denunciate la violazione del principio di immutabilità del giudice……..Collegamento con Roberto D’Errico, Presidente del Consiglio delle Camere penali, Daniele Ripamonti, Componente Ufficio di Presidenza della Giunta Ucpi…….