“Il disegno di legge Bonafede interviene in modo random sulle fasi processuali senza realmente incedere sui tempi delle indagini e dei processi, mira a costruire una sorta di velocizzazione, violando l’essenza stessa del contraddittorio”. A dirlo Eriberto Rosso, segretario dell’Unione Camere penali, dopo le audizioni di ieri delle diverse associazioni dell’avvocatura in Commissione Giustizia della Camera proprio sul ddl Bonafede che ha l’obiettivo di velocizzare i processi penali…..